Festività natalizie con il sorriso!

Festività natalizie con il sorriso!

Per godervi i bei momenti delle feste senza rinunciare alla tradizione ed essere più determinati nei giorni feriali, ricordate che:
«La dieta non si fa da Natale a Capodanno, ma da Capodanno a Natale!».

No alla spesa “extralarge”
Evitate di avere la credenza ed il frigo stracolmi. Il consiglio è quello di fare la spesa sempre a stomaco pieno, valutando quante provviste effettivamente servono in casa, al netto degli inviti da parenti o amici. Il danno maggiore alla linea (e anche alle tasche!) è dovuto alle tentazioni che restano in cucina e fanno fare ogni giorno il pieno di grassi, zuccheri e calorie.
Fino al 23 dicembre, dal 27 al 31 e dal 2 gennaio in poi seguire le sane abitudini!!!

Le insolite abbuffate
Rinunciare a una “dieta” rigorosa a Natale, non significa grandi abbuffate: soprattutto se si sta già seguendo un percorso per un sano stile di vita e alimentare, può capitare di non essere più abituati alla digestione di pietanze succulente ed elaborate. Questo vale soprattutto per i pazienti sottoposti a chirurgia bariatrica che, quindi, mangiano porzioni di cibo ridotte, ed in caso di “esagerazioni a tavola” potreste avvertire disturbi come senso di nausea, vomito e gastrite o dolori addominali vari dopo i pasti. Quindi, «no» alle scorpacciate seriali. Ripetuti e ravvicinanti momenti conviviali, fuori dalle normali abitudini alimentari, possono favorire la difficoltà a rientrare in queste sane abitudini ormai acquisite.

No al digiuno (pre)
È cattiva abitudine arrivare digiuni ai cenoni della Vigilia e del 31 dicembre! Colazione, spuntini di metà mattina e pomeriggio a base di frutta ed un pranzo leggero a base di verdura (ad esempio un buon minestrone con pochi crostini di pane) ci consentiranno di non divorare anche le palline sull’ albero di Natale, quando il ritardatario di turno ci farà aspettare per sederci a tavola!

Gli aperitivi
Se organizzate in casa vostra gli apertivi con parenti ed amici, sostituite gli stuzzichini particolarmente salati e grassi (salatini, patatine, pizzette, salse …) con crudité (finocchi, carote, coste di sedano, pomodorini ecc), macedonia di frutta fresca con succo di limone, grissini, magari accompagnati da bevande sane e fatte in casa come il succo di pomodoro, la spremuta di arance pompelmi limoni … Al bando i superalcolici. Da evitare dolci e cibi cremosi che anche con un intervento di chirurgia bariatrica “passano bene” senza dare alcuna sazietà!

Gratifichiamo la psiche
Ricordiamo sempre che il bello soddisfa la mente e l’anima! Perciò apparecchiamo una bella tavola (curando ogni dettaglio: colori, design delle stoviglie, tessuti, centrotavola …) mettendo nei piatti porzioni adeguate che ci consentano di fare piccoli assaggi di più pietanze senza aver esagerato nel complesso.

L’ingorgo di pietanze
Per tutti, è utile fare una scelta a tavola. Qual è il vostro piatto preferito durante le feste? Ecco, limitate a piccoli assaggi tutto il resto e godete di quello nella giusta misura!

No al digiuno (post)
Sensi di colpa non sono ammessi dopo. Non serve digiunare nei giorni successivi: non aiuta affatto. Piuttosto, è utile fare sport, aumentare le passeggiate, sfruttando tutte le occasioni di movimento, sentendosi sereni con se stessi.

No al pieno di cioccolata
Superato il Natale, fate in modo che la Befana non riempia la calza con dolci e cioccolatini ma porti invece un bel libro, un buono per un massaggio o altro. È utile imparare a trarre soddisfazione non solo dal cibo, ma anche attraverso ciò che può gratificare la psiche e l’anima.

La bilancia che spiazza
Tenete lontana la bilancia. Meglio evitare di pesarsi subito dopo le feste e, vittima dei sensi di colpa, dare inizio a diete squilibrate. Una sana e corretta alimentazione, un buon livello di attività fisica ed un buon contatto con la propria interiorità saranno i migliori buoni propositi per il 2017.

Dr.ssa G. De Palma – psicologa psicoterapeuta specializzata in dipendenze patologiche    328 5864664
Dr.ssa C. Pari – dietista specializzata in obesità e nutrizione pre e post-chirurgia bariatrica 346 2380588